citazione speciale per questa visita a questa pagina

Indice dei Grandi scrittori italiani

Carlo Collodi (1881)
Le avventure di Pinocchio
Una traduzione fedele del grande classico della letteratura italiana per l'infanzia.

Umberto Eco (1980)
Il nome della rosa
Il libro più intelligente - ma anche più divertente - di questi ultimi anni (Der Spiegel).

Italo Calvino (1972)
Le città invisibili
"Che cos'è oggi la città per noi? Penso d'aver scritto qualcosa come un ultimo poema d'amore alle città, nel momento in cui diventa sempre più difficile viverle come città." (Da una conferenza di Calvino, New York (US), 1983).

Mario Biondi (1999)
Codice ombra
Un potere oscuro controlla tutto quel che scriviamo, diciamo, pensiamo? Scoprilo nell' avvincente thriller di Mario Biondi.

Dacia Maraini (1990)
La lunga vita di Marianna Ucrìa
Nella Sicilia settecentesca Marianna vive, ama, soffre chiusa nel suo misterioso e inquietante mutismo.

Oriana Fallaci (2008)
Un cappello pieno di ciliege
Una saga famigliare dal respiro ottocentesco che commuove, incanta e fa sorridere.

Alda Merini (2002)
Sei poesie
Tra le voci più vivide della poesia italiana contemporanea, Alda Merini è stata candidata al Premio Nobel per la Letteratura dall'Académie Française nel 1996.

Niccolò Ammaniti (1996)
Lo zoologo
Dalla raccolta Fango, un esilarante racconto dello scrittore italiano di maggior successo della sua generazione.

Mario Biondi (1985)
Gli occhi di una donna
Premio Campiello 1985. Una grande saga famigliare attraverso i grandi eventi del 1900.

Cesare Pavese (1950)
La luna e i falò
Il primo capitolo dell'ultimo romanzo del grande scrittore.

Ennio Flaiano (1947)
Tempo di uccidere
Sullo sfondo della guerra di conquista dell'Etiopia (1935-1936), il dramma intimo di un tenente, colpevole dell'uccisione di una ragazza indigena.

Elio Vittorini (1941)
Conversazione in Sicila
La testimonianza della condizione italiana negli anni del fascismo e la rappresentazione della difficile e insopportabile situazione dei pochi coraggiosi che sceglievano di opporsi.

Dino Buzzati (1940)
Il deserto dei Tartari
Il romanzo che iscrisse Dino Buzzati nel novero dei grandi scrittori del Novecento italiano.

Carlo Emilio Gadda (1946)
Quer pasticciaccio brutto de via Merulana
Dal capolavoro del padre della Neo-avanguardia, "Er palazzo dell'oro".

Niccolò Ammaniti (2001)
Io non ho paura
Le prime pagine del commovente romanzo che ha fatto di Ammaniti il più giovane vincitore del Premio Viareggio-Repaci per la narrativa di tutti i tempi.

Andrea DeCarlo (1989)
Due di due
Due amici, due scelte, due avventure. La difficoltà  di vivere il mondo contemporaneo e la ricerca di valori nuovi.

Umberto Eco (2001)
Le guerre sante, passione e ragione
Pensieri sparsi sulla superiorità  delle culture.

Aldo Busi (1985)
Vita standard di un venditore provvisorio di collant
Le prime venti pagine del capolavoro del grande scrittore italiano.

Aldo Busi (2001)
Lettera scritta da un altro figlio a un altro padre
Il figlio perfetto che non siamo scrive al padre perfetto che tutti vorremmo. Da: Manuale del perfetto papà.

Carmen Covito (2002)
La rossa e il nero
Archeologia, avventura, commedia, nel nuovo romanzo di una delle più brillanti scrittrici italiane.

Carmen Covito (2001)
Racconti dal web
Sette racconti della nota scrittrice raccolti nel primo e-book in edizione d'autrice in Italia.

Vincenzo Cerami (2001)
Baci dimenticati
Eccola finalmente, sbucava da dietro l'edicola di piazza Trilussa. Da almeno mezz'ora Carlo non la vedeva. Tirò un bel sospiro e ricominciò a seguirla...

Alessandro Manzoni (1821)
I promessi sposi
Una nuova, fedele traduzione che rende giustizia al grande classico della letteratura italiana.

Ercole Guidi (2001)
Il lungo cammino del pensiero occidentale
Dal classico al post-moderno, un percorso cronologico dei maestri e degli eventi che hanno forgiato la cultura dell'occidente.